“Unwashed”, impazza la moda ​di quelli che si lavano sempre meno I-DIGI

Non più di una doccia a settimana e uno shampoo ogni dieci giorni, o anche di più: nata negli Usa, impazza anche in Europa la moda “unwashed”.
E gli adepti evitano i lavaggi frequenti e utilizzano per lo più prodotti alternativi, come argille e polveri ricavate da piante o noci. In fondo, chi ha stabilito che si debba per forza lavarsi ogni giorno? Nessuno, anzi sencondo i seguaci di questa tendenza sarebbe meglio non farlo.



Con Zurich Connect puoi pagare solo 207 euro per la Polizza Auto





Scrive il settimanale francese L’Obs che, anche in Francia, sempre più persone scelgono di cambiare le proprie abitudini igieniche. A cominciare dalle blogger di moda, che fanno a gara per proporre le loro personali “ricette”: c’è chi si limita a due docce alla settimana, chi invece continua a farsela quotidianamente ma senza sapone, chi si lava tutti i giorni solo le parti intime. E anche in Italia, non manca chi scelto di aderire a questo movimento, a partire dallo scrittore Mauro Corona, che vive da solo fra i monti, e un anno fa ha rivelato di farsi una doccia al mese (sottolineando di lavarsi le parti intime ogni giorno o quasi). Per Corona si tratta di una scelta necessaria per preservare l’equilibrio della pelle. Ragione avanzata pure dai francesi: il fatto di lavarsi è diventato un’abitudine quotidiana “per colpa di” pubblicità e consumismo dagli anni Settanta in poi.

Non si tratterebbe di una semplice moda. Come spiega Il Corriere della Sera, dietro la riduzione di docce e bagni ci sarebbero motivazioni etiche, come il tentativo di ridurre lo spreco dell’acqua e di rispettare l’ambiente inquinando meno. Per una doccia servono in media 50 litri d’acqua, a cui bisogna aggiungere quelli che utilizziamo direttamente o indirettamente ogni giorno, per un totale di un consumo pro capite di 245 litri al giorno, secondo i dati Istat del 2015. Una quantità eccessiva per l’ex presidente del Wwf Fulco Pratesi che da tempo ha intrapreso la sua battaglia contro lo spreco dell’acqua: un bagno alla settimana, mezzo lavandino per farsi la barba, sì a dentifricio e spazzolino ma soltanto dopo i tre pasti e tenendo il rubinetto spento mentre ci si lava i denti.

Se guardiamo al resto del mondo, big e sex symbol che si tengono lontani dall’acqua non sono pochi, anzi. Tra loro ci sono Russel Crowe, Colin Farrell, Brad Pitt e Johnny Depp, giusto per fare alcuni nomi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *