Google pagherà alcuni giornali francesi per i loro articoli

(Photo Illustration by Rafael Henrique/SOPA Images/LightRocket via Getty Images)

Google ha siglato un accordo con i principali editori di quotidiani e settimanali francesi per far sì che i contenuti pubblicati online siano retribuiti quando vengono indicizzati dal motore di ricerca. Come ha spiegato il direttore generale di Google France, Sèbastien Misoffe, l’intesa si basa sulle norme europee sul diritto d’autore.

Tra le testate che hanno siglato l’intesa con Google ci sono i quotidiani Le Figaro, Le Monde, Libération, e i settimanali L’Express e L’Obs. L’Alliance de la presse d’information générale (Apig) associazione che rappresenta oltre 300 editori d’oltralpe, è ancora in trattative con Big G ma l’accordo è previsto entro la fine dell’anno.

L’annuncio di Google arriva dopo mesi di contrattazioni tra il colosso di Mountain View, le testate giornalistiche e le agenzie stampa francesi ma finalmente gli editori potranno richiedere una commissione al motore di ricerca quando indicizza i loro articoli.

Google è sempre stato restio a concedere questo tipo di pagamento agli editori poiché, a suo avviso, i siti web delle varie testate beneficiavano di un traffico d’utenti portato dallo stesso motore di ricerca. Ad aprile, però, l’Antitrust francese ha emesso una sentenza che obbligava Google a pagare le testate giornalistiche francesi per i contenuti protetti da copyright.

L’accordo permette di remunerare gli editori della stampa in Francia a titolo della legge sui diritti d’autore, secondo criteri obiettivi, trasparenti e non discriminatori, come il contributo dell’editore all’informazione politica e generale, il suo volume quotidiano di pubblicazione, il suo pubblico mensile su internet e l’utilizzo dei contenuti sui nostri siti”, ha spiegato Misoffe. Anche se non si sa con esattezza quanto potrebbero incassare i vari editori dai singoli articoli, Google ha stanziato un investimento globale su News Showcase da 850 milioni di euro per i prossimi tre anni.

Anche l’Italia, sulle orme dei vicini francesi, ha avviato il percorso per recepire la direttiva europea sul copyright e, secondo quanto affermato a La Repubblica dal sottosegretario all’Editoria Andrea Martella, entro l’inizio del 2021 potrebbe essere approvata. Dopo l’approvazione e i decreti attuativi, il governo punta a intavolare un negoziato simile a quello francese con Google.

 

The post Google pagherà alcuni giornali francesi per i loro articoli appeared first on Wired.