Viaggi, Booking.com cede alla roulette: ecco la camera flessibile

Anche Booking.com sta proponendo sempre più spesso agli albergatori il nuovo metodo per offrire ai clienti le camere rimaste invendute

Le vacanze? Una roulette. E’ proprio il caso di dirlo visto che la tendenza che va sempre più diffondendosi in tema di viaggi è quella della ‘camera flessibile’. Ora anche Booking.com, secondo quanto racconta Webitmag.it, sta proponendo sempre più spesso agli albergatori il nuovo metodo per offrire ai clienti le camere rimaste invendute.

Ma in che cosa consiste la “flexible rooms”? Si tratta semplicemente di una prenotazione in cui l’ospite non conosce la tipologia di camere che gli sarà venduta e che può anche prevedere camere di categorie diverse tra loro.

Tale tipo di camera permette agli albergatori di riuscire a riempire i buchi mentre il cliente dovrà sopportare il fastidio di dover cambiare camera da un giorno all’altro ma potrà essere ben consolato da tariffe molto abbordabili e dalle diverse tipologie di camera abbinate nel pacchetto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *